Iscriviti alla nostra Newsletter

Il Sistema Museale Medaniene si arricchisce di un nuovo partner: benvenuto al Museo delle Attività Cartarie e della Stampa di Subiaco

Il 2018 si prospetta come un anno particolarmente promettente per il Medaniene,  pronto a sviluppare la nuovissima sinergia attivata con l’introduzione del MACS di Subiaco nel sistema museale. Durante la seduta del 29 dicembre 2017 il Consiglio Comunale di Subiaco ha difatti approvato all’unanimità la proposta dell’assessore alla cultura Angela Marocchini di adesione del Museo delle Attività Cartarie e della Stampa al Sistema Museale Medaniene. L’offerta culturale del Medaniene si arricchisce così di un luogo chiamato a celebrare due tratti distintivi dell’intero territorio: il primato sublacense della stampa in Italia e la Cartiera, attività che per quattro secoli ha costituito la principale industria della Valle dell’Aniene.

Collocato al pianterreno della millenaria Rocca Abbaziale, il MACS – Museo Arti Cartarie e Stampa è un percorso espositivo interattivo e multimediale che propone al visitatore l’opportunità di ripercorrere la storia della stampa e della carta, suo principale supporto per secoli. Il Museo permette al visitatore di interagire con gli oggetti di archeologia industriale, con le installazioni digitali e con le fedeli riproduzioni degli strumenti d’epoca. Fra questi spicca la riproduzione fedele del primo torchio da stampa italiano, impiantato presso l’Abbazia di Subiaco nel 1464 da Sweynheim e Pannartz. Un oggetto capace da solo di evocare il clima di un’epoca.

Inaugurato nel 2011, il MACS di Subiaco apre le sue suggestive sale ogni fine settimana e nei giorni festivi. L’accesso al Museo prevede l’acquisto di un biglietto che comprende la visita agli appartamenti nobili della Rocca Abbaziale. La Rocca e il MACS sono gestiti da ETHEA, associazione culturale attiva promotrice di visite guidate sul territorio.