Iscriviti alla nostra Newsletter

Ponte di S. Giorgio – Riofreddo

Il Ponte di S. Giorgio, così denominato dal convento medievale situato nelle vicinanze, appartiene al tracciato della Valeria Nova e risale all’epoca dell’imperatore Nerva (97 d.C.). Il ponte attraversa il fosso Bagnatore e si compone di un’unica arcata a tutto sesto realizzata con conci calcarei (pietre squadrate da costruzione) su bassi piedritti (elementi verticali portanti) anch’essi in blocchi squadrati (opus quadratum).

Dalle imposte sporgono cinque modiglioni, elementi architettonici di sostegno della centina lignea (ossatura provvisoria per dare forma e sostegno in fase costruttiva). Le ghiere mostrano conci formati alternativamente da uno o due elementi, tutti con bugnato piatto appena accennato; alcuni presentano piccoli incavi per il sollevamento. La Soprintendenza ha eseguito un intervento di restauro negli anni 2008-2009, che ha previsto la sistemazione del massiccio viadotto ottocentesco con speroni di rinforzo nel quale il ponte è inglobato.