Iscriviti alla nostra Newsletter

San Giovanni Decollato (la panarda)

La festa patronale di Roviano è dedicata a S. Giovanni Battista decollato, capita il 29 agosto ed è la più antica del paese. Dopo anni di abbandono, in cui è stata messa in secondo piano da quella del Nome di Maria, la festa patronale è tornata in auge con la ripresa dell’attività della confraternita di San Giovanni e l’organizzazione di antichi riti, quali la pantagruelica cena in piazza, detta “La Panarda” e il falò con la “Pupazza”.

Della panarda (il cui nome deriva dal ciociaro: “appanardare”, preparare cose buone da mangiare) si hanno otizie fin dal XVI secolo. Era uso che il festarolo, il quale portava in processione la statuetta d’argento del santo, preparasse un pranzo per tutta la comunità, i cui fondi venivano raccolti da un’apposita fratellanza che curava tutte le manifestazioni civili e religiose della festa (oggi oltre alla confraternita, vi è un apposito Comitato dei festeggiamenti ad occuparsi dell’organizzazione). Così dopo la prima falciatura si mettevano a pascolare per l’ingrasso un bue e un vitello che sarebbero poi stati consumati durante il pasto.

La festa in passato era molto sentita ma vissuta ‘privatamente’, solo a livello dei festaroli. Invece da quando è stata ripresa in tempi moderni la festa è divenuta occasione di svago per tutti, anche per i turisti, tanto che anche da fuori si usa dire “J’amo a facce ‘na panarda”, cioè andiamoci a fare una grande mangiata insieme.